Screzi con ADL in conference call: Cellino e Ferrero non vogliono riprendere neanche a giugno

L'Uefa ha comunicato il termine ultimo a federazioni e leghe, abbattendo definitivamente la data del 30 giugno.
04.04.2020 08:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Screzi con ADL in conference call: Cellino e Ferrero non vogliono riprendere neanche a giugno

C'è tempo fino al 3 agosto per definire sul campo le classifiche ed indicare i nomi dei club che parteciperanno alle coppe europee. L'Uefa ha comunicato il termine ultimo a federazioni e leghe, abbattendo definitivamente la data del 30 giugno. Rispetto a 20 giorni fa tutto è cambiato ed anche la Fifa ha rassicurato per prolungare i contratti in scadenza al 30 giugno. I documenti sono stati letti ieri durante la conference call dei club di Serie A ma resistono gli schieramenti con uno contrario alla ripresa anche a inizio giugno e - riferisce il Corriere dello Sport - non sono mancati screzi tra presidenti. Cellino ha sottolineato che alcuni stranieri sono andati via, ADL ha replicato che i tesserati del Napoli sono tutti in città e lavorano seguendo le indicazioni e Ferrero, contrario a tornare a giocare, ha detto al collega che allora li deve pagare senza tagli di stipendi, ribadendo che per lui non sarà possibile riprendere.