Prova di forza del Napoli. Vittoria, gioco e anche qualche errore. Calvarese da mettere in naftalina

31.03.2019 17:01 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
Prova di forza del Napoli. Vittoria, gioco e anche qualche errore. Calvarese da mettere in naftalina

Schiantati, questo potremo dire. Un Napoli bello a folate che quando decide di cambiare le partite lo fa. Una vittoria esaltante nella tana della lupa e quindi ancora più bella eppure era successo di tutto. Un primo tempo pazzesco in tutti i sensi. Gol spettacolare al pronti via, il caldo assurdo che blocca le squadre, un Napoli che potrebbe farne 3 e la Roma inguardabile che trova il pari su un rigore al tempo di recupero scaduto. Un mix di situazioni che regala un primo tempo che poteva essere bellissimo e non lo è stato. Il Napoli segna subito. Verdi inventa Milik realizza. Gol bellissimo che regala il vantaggio al Napoli. Il caldo sale in cattedra e le due squadre sembrano imbambolate. Il Napoli però appena accelera potrebbe far male, ecco potrebbe. Almeno tre occasioni nitide per poter segnare ancora ma Verdi, un fuorigioco millimetrico e poca cattiveria lasciano il risultato invariato. Intanto Calvarese inizia lo show. Ammonisce senza senso e fischia tutto contro il Napoli come al solito e non vede l’ora di dare il penalty alla Roma. Minuto 47’ scaduto palla in area e Meret la combina grossa uscendo sui piedi di Schick. Dal dischetto segna Perotti per un risultato bugiardissimo. Il Napoli però esce arrabbiato dagli spogliatoi e spinge subito. Azioni veloci e si passa, questo il segreto. Giocata bellissima di Callejon che al volo mette palla sul secondo palo e Mertens insacca tutto solo. Il Napoli non si ferma, azione veloce Fabian serve Verdi che finalmente tocca bene e trova l’angolo alto: 1-3. La Roma ci prova solo con la disperazione e il Napoli amministra. Preoccupa più il dolorino al ginocchio di Mertens che il gioco che cala nuovamente. Ancelotti regala minuti ad Ounas e Younes che entrano volitivi e concentrati e Amin trova anche il quarto gol che umilia questa rometta. Bene cosi, ma bisogna lavorare sui cali di concentrazione non si può sprecare nulla a questi livelli assolutamente