Bagni: "Il gol di Osimhen era regolare e la Champions era praticamente certa!"

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Salvatore Bagni, dirigente
04.05.2021 12:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Bagni: "Il gol di Osimhen era regolare e la Champions era praticamente certa!"
TuttoNapoli.net
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Salvatore Bagni, dirigente: “Io avevo detto che il Napoli avrebbe vinto contro il Cagliari con 2 gol di scarto, ho sbagliato. Osimhen? Il gol era regolare. Andava rivisto, Godin era già sbilanciato. E’ un errore chiaro, non ci costerà la Champions ma ci ha portato 2 punti sicuri e una qualificazione praticamente certa. Questo episodio è importante quanto guardare un fallo da rigore. Il Napoli avrebbe chiuso la partita evitando i demeriti successivi, si poteva portare a casa il risultato pieno.

Le prossime partite? Sono convinto che le prossime 4 partite il Napoli le porterà a casa. Il Milan è in difficoltà, non c’è dubbio. Ha un calendario proibitivo per le condizioni della squadra e noi abbiamo ottime chance. Il Milan ha un calendario terribile. Forse l’Atalanta si potrebbe avvantaggiare ma Milan e Juventus rischiano entrambe. La Lazio ha il recupero il 18 maggio potrebbe essere a pari punti con noi, anche se resteremmo in vantaggio per gli scontri diretti. Il Napoli ha aspettato troppo il Cagliari, che ha giocato una buona partita. Si è abbassato troppo e poi ha preso il pareggio. A centrocampo abbiamo sofferto un po’ troppo.

Se noi usciamo dalla Champions League e si qualifica questa Juventus non è possibile pensarci, a Udine hanno vinto la partita con un episodio. Non c’è la squadra, io non credo che vinceranno con il Milan, non reagiscono. Ho detto sin dal primo momento che Osimhen sarebbe diventato un giocatore straordinario. Le sue qualità sono uscite nell’ultimo periodo. Lavorare nel Napoli? Ho un difetto grosso: sbaglio troppi giocatori. Anche troppi difetti fisici!”.