Apre la mostra "Diego vive", i figli di Maradona: "Purtroppo non c'è stato accordo col Napoli"

Oggi è stata presentata alla stampa la mostra "Diego Vive" che apre domani all'ex area Nato.
29.05.2024 23:40 di  Antonio Noto  Twitter:    vedi letture
Apre la mostra "Diego vive", i figli di Maradona: "Purtroppo non c'è stato accordo col Napoli"
TuttoNapoli.net
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Oggi è stata presentata alla stampa la mostra "Diego Vive" che apre domani all'ex area Nato. "Siamo emozionati di stare a Napoli, abbiamo parlato tanto con gli organizzatori per la mostra, siamo andati in giro per la città a vedere i murales. E' una città che abbiamo sempre vissuto in maniera bellissima e ancora oggi ci sono forti dimostrazioni di amore che questa città da' a nostro padre". Così Dalma Maradona parla nel giorno della presentazione della mostra "Diego Vive" che apre domani all'ex area Nato. La figlia di Maradona conferma che "purtroppo non c'è stato un accordo con il Napoli e quindi non ci sono nè foto nè video di gol di papà con la maglia del Napoli, si perdono cose bellissime della sua carriera a cui siamo legati".

Una mancanza che sente anche Diego Maradona junior: "Questo parco tematico ci riempie di orgoglio, abbiamo contribuito noi cinque alla costruzione di questa storia di nostro padre, ci siamo impegnati da tempo per avere i migliori risultati. Ci emoziona questo luogo e siamo orgogliosi che prima di questo parco tematico si faccia a Napoli in anteprima mondiale e per me è stato bello che i miei figli possano vedere questi pezzi della storia. Tutto questo è dedicato a Diego di cui sentiamo la responsabilità di ricordarlo e rappresentarlo a meglio io e i miei fratelli e sorelle. La mancanza di tutto quanto ha fatto Diego a Napoli ovviamente mi fa molto male, noi fratelli abbiamo provato in tutti i modi a far sì che ci potessero essere tutte le immagini di nostro padre nel parco tematico, purtroppo dall'altro lato non c'è la stessa volontà e le cose si fanno in due. Sarebbe bello vedere qui nostro padre con la maglia del Napoli, era qualcosa di logico e ci piacerebbe molto che il Napoli facesse parte della storia con i due scudetti e la Coppa Uefa, perché la città si sente identificata e ci dispiace moltissimo che manchi questo. Ci sono tutte le magliette tranne quella del Napoli".