Coronavirus, il comitato tecnico-scientifico: "Il 63% dei deceduti aveva 3 o più patologie"

Chi ha più di una patologia non beneficia solo delle cure ospedaliere ma di una gestione cronica nel territorio di queste patologie.
10.04.2020 19:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Coronavirus, il comitato tecnico-scientifico: "Il 63% dei deceduti aveva 3 o più patologie"

Il professor Roberto Bernabei, presidente dell'associazione 'Italia longeva' e componente del comitato tecnico-scientifico, quest'oggi ha accompagnato il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli nella lettura del bollettino odierno. E ha brevemente analizzato la correlazione tra decessi e patologie pregresse: "Dai dati esaminati oggi dall'Istituto Superiore di Sanità s'è visto e s'è confermato che il 63% dei deceduti aveva tre o più patologie. Questo è un dato che ci dice due cose: la prima è che bisogna seguire in maniera molto attenta le terapie, la seconda che le strutture sul territorio devono essere potenziate. Serve l'assistenza domiciliare, servono le RSA, le cure palliative e le riabilitazioni. Chi ha più di una patologia non beneficia solo delle cure ospedaliere ma di una gestione cronica nel territorio di queste patologie", ha detto.