Paradosso Serie A: perde i migliori, ma aumenta il suo valore

L'ultima finestra di calciomercato ha acuito le distanze tra ricchi e poveri. La Premier resta il campionato più importante.
03.09.2021 16:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    vedi letture
Paradosso Serie A: perde i migliori, ma aumenta il suo valore
TuttoNapoli.net
© foto di Image Sport

L'ultima finestra di calciomercato ha acuito le distanze tra ricchi e poveri. La Premier resta il campionato più importante, mentre i soldi del Paris Saint-Germain hanno attirato diverse stelle. Ad indebolirsi sono state principalmente la Liga e la Serie A, come testimoniano alcuni dati: secondo Transfermarkt, degli otto giocatori che hanno un valore di mercato superiore o uguale a 100 milioni, nessuno gioca in Spagna e in Italia. Si tratta di Kane (120 milioni di euro), Sancho (100 milioni), Salah (100), Lukaku (100), De Bruyne (100), Mbappé (160), Neymar (100) e Haaland (130).

Alla mancanza di fuoriclasse si aggiunge anche la diminuzione del valore del campionato (o meglio, della somma dei giocatori di tutte le squadre). LaLiga ha una valutazione complessiva di poco meno di 5 miliardi di euro, in calo del 7,2% rispetto alla stagione precedente. È l'unico dei cinque campionati maggiori che è peggiorato rispetto alla scorsa stagione: la Premier è inarrivabile con 9,01 milioni di euro (8,8% in più), mentre crescono anche la Serie A (3,64%, 4.980 milioni totali), la Bundesliga (4.220 milioni di euro, aumento del 4,3%) e soprattutto la Ligue 1 (14,6%, ma lontanissima con i suoi (3.620 milioni totali).