Riapertura stadi, brusca frenata in Spagna: "Ci sono nuovi focolai"

16.07.2020 17:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - ROMA, 16 LUG - Se in Italia si cerca di riportare il pubblico allo stadio, anche se con numeri limitati, prima della fine del campionato, in Spagna si prospettano partite a porte chiuse anche all'inizio della prossima stagione. A dirlo è il ministro della salute, Santiago Illa: "Ad essere onesti, non vedo probabile una riapertura degli stadi al pubblico, vista la situazione in cui ci troviamo - ha detto Illa a radio Cadena Ser - Abbiamo alcuni nuovi focolai di infezione e, sebbene fortunatamente siamo stati in grado di controllarli, non vedo ancora probabile un rientro dei tifosi negli impianti". Il dipartimento governativo per lo sport e la Liga avevano sperato di una riapertura anche se a capacità ridotta per il 12 settembre. "Ci prenderemo il nostro tempo e forniremo informazioni in modo che il dipartimento sportivo possa prendere la decisione quando necessario - ha aggiunto Illa -. Dobbiamo agire con attenzione contro il virus e concentrare un gran numero di persone in questo momento non è affatto consigliabile". (ANSA).