Il Milan e il tabù San Paolo lungo un decennio: nell'ultimo successo decise proprio Ibrahimovic

Proprio Ibra continua a martellare i compagni in allenamento, l'altro giorno nella partitella con la Primavera ha giocato con l'intensità solita.
19.11.2020 15:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di PhotoViews
Il Milan e il tabù San Paolo lungo un decennio: nell'ultimo successo decise proprio Ibrahimovic

"Lo scudetto passa da un bis portafortuna" scrive La Gazzetta dello Sport parlando di Napoli-Milan e del tabù San Paolo per i rossoneri di Zlatan Ibrahimovic. Per il suo Milan, infatti, Napoli è diventata una terra proibita dal 25 ottobre 2010, quando la banda Allegri si impose per 2-1 nella stagione dello scudetto. Era l’ottava giornata anche allora e lo svedese, che ha aiutato il Milan a scoprirsi squadra solida ed efficace, segnò il secondo gol.

DAL PASSATO AL PRESENTE - Proprio Ibra continua a martellare i compagni in allenamento, l'altro giorno nella partitella con la Primavera ha giocato con l'intensità e la concentrazione di sempre, a un ritmo più da partita vera che da sgambata. Pioli oggi guida un gruppo in cui sono andati a segno già altri 10 giocatori di movimento oltre a Ibra, su un totale di 23 in rosa. Al San Paolo ci sarà da infrangere un tabù lungo un decennio e povero di punti: da allora in poi il Milan è tornato a casa con 9 k.o. e appena 3 pari.