Napoli-Parma 1-2, le pagelle: disastro Insigne, Callejon sterile. Solita imprecisione e tanta sfortuna

dal San Paolo, Antonio Gaito
14.12.2019 20:52 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Napoli-Parma 1-2, le pagelle: disastro Insigne, Callejon sterile. Solita imprecisione e tanta sfortuna

dal San Paolo, Antonio Gaito

Meret 6,5 - Prende due gol su cui non può fare di più, ma salva il Napoli in almeno due occasioni, tenendo aperta la partita.

Di Lorenzo 6,5 - Gioca ininterrottamente ma non cala mai di livello. Nella ripresa, col Parma che rinuncia a ripartire per larghi tratti, è sempre in sovrapposizione ma i tanti palloni in area trovano Milik spesso troppo solo tra i tre centrali.

Manolas 6,5 - Il Napoli spinge, lascia spazi e ci mette una pezza almeno tre volte nel primo tempo, riuscendo a disinnescare anche l'incredibile velocità di Gervinho. Se i ducali non vanno sul raddoppio dopo mezz'ora, è solo merito suo. Nella ripresa soffre su qualche ripartenza, ma con i compagni ormai tutti nella trequarti offensiva.

Koulibaly 5 - Combina la frittata, mandando praticamente in vantaggio il Parma. Come se non bastasse, nel tentativo di recupero si infortuna e la sua gara finisce lì (dal 6' Luperto 5 - Chiamato in causa, non inizia benissimo. Si fa sorprendere da Gervinho in occasione del palo, nella ripresa cresce ma poi nel finale non spende il giallo su Gervinho e fa sviluppare l'azione del 2-1).

Mario Rui 6,5 - Qualche imprecisione in uscita che viene pagata, ma il secondo tempo è positivo. Sfonda con continuità e mette dentro palloni a ripetizione, su almeno un paio Lozano e Milik non trovano la zampata da due passi.

Fabian 5,5 - Non convince, come l'ultimo periodo, anche se agisce da mezzala e quasi sempre in proiezione offensiva visto il risultato. Arriva al tiro spesso senza colpire bene, non trova l'ultimo passaggio ma solo la giocata laterale. 

Allan 5,5 - Non incanta da vertice basso. Non ha chiaramente i tempi del regista e su un paio di errori si scatenano le ripartenze del Parma. Non sembra neanche al top e viene sacrificato per un attaccante in più (dal 63' Mertens 6,5 - Entra e si libera subito per il cross che vale il pareggio di Milik. Per il resto, però, non trova la porta su due tentativi e non riesce ad incidere su un paio di ripartenze)

Zielinski 5,5 - Non demerita, gioca sempre guardando la porta e tentando il cambio di passo. E' sfortunato sul rigore, che per pochi centimetri diventa punizione, e ancoera di più sulla scivolata che al 93' e manda in porta il Parma. Non ha molte colpe, ma l'errore che costa il ko è comunque suo.

Callejon 5 - Tanto lavoro sull'out destro, manda dentro spesso Di Lorenzo, ma in area non riesce a rendersi pericoloso nonostante diversi presupposti, continuando la lunga astinenza. Da attaccante esterno nel 4-3-3 non ha alibi: deve contribuire con assist e gol.

Milik 7 - Da premiare perché continua a segnare, e quest'anno è l'unico con una media realizzativa accettabile, nonostante poca assistenza e tanto isolamento in area contro i 3 centrali della linea a cinque del Parma. Ma anche perchè gioca per la squadra, mandando in porta Insigne con un assist da numero 10. 

Insigne 4,5 - Un'enorme mole di gioco sulla catena di sinistra, ma non vede la porta e non c'è verso di aggiustare la mira con ormai oltre 60 tiri in campionato ed un gol su azione che risale alla prima giornata. Incredibile in particolare l'occasione che si divora su assist di Milik nel primo tempo (dal 79' Lozano 5 - Una decina di minuti per sbagliare tutte le scelte ed un paio di tentativi)