Il Ravenna non è più di Ferlaino

Dopo i disastri provocati al Napoli, l'ex presidente esce fuori anche dallo scenario ravennate. La società emiliana va all'imprenditore Gianni Fabbri.
06.07.2004 22:47 di Domenico Varavallo  articolo letto 1255 volte
Il Ravenna non è più di Ferlaino
Ferlaino addio. Questo il grido senza rimpianti dei tifosi del Ravenna, da tre anni sotto la gestione parassitaria dell'ex presidente del Calcio Napoli che dopo aver abbandonato il club di Soccavo nel 2002 acquisto la società emiliana fallita un anno prima. L'imprenditore Gianni Fabbri ha rilevato il pacchetto di maggioranza della società giallorossa, piombata in una crisi profonda dopo il disimpegno del gruppo Ferlaino. Fabbri ha già iscritto la squadra al torneo di serie D dimostrando grandi ambizioni: "Ho provveduto alla ricapitalizzazione della società- ha detto l'imprenditore- ora chiedo agli organi competenti il ripescaggio del Ravenna in C1". Il nuovo presidente a breve provvederà alla formazione dello staff tecnico e della rosa dei giocatori. L'obiettivo è quello di valorizzare il più possibile i giocatori locali.