Mirabelli difende Gattuso: "Non è un brocco, se non ha dato identità è solo per fatti contingenti"

Massimiliano Mirabelli, ex ds del Milan, è intervenuto nel corso di 'Punto Nuovo Sport Show' in onda su Radio Punto Nuovo.
25.02.2021 17:10 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Mirabelli difende Gattuso: "Non è un brocco, se non ha dato identità è solo per fatti contingenti"
TuttoNapoli.net

Massimiliano Mirabelli, ex ds del Milan, è intervenuto nel corso di 'Punto Nuovo Sport Show' in onda su Radio Punto Nuovo: "Non è giusto che Gattuso venga massacrato. Solo che lui si faccia puntare l'indice solo su se stesso è indice della voglia di proteggere la squadra. E' vero che i risultati sono deludenti, ma di una grandissima rosa. tanti elementi stanno mancando. Sono convinto che Rino riuscirà a tenere il gruppo compatto. Se si osserva l'andamento degli ultimi tempi, allora vanno fatte tutte le critiche possibili.

SUL MERCATO - Il Napoli, secondo me, ha operato bene: ha speso tanto, non ha ceduto calciatori importanti. Tutti pensavamo che avesse l'organico che potesse lottare per lo scudetto. Io non la vedrei così nera, c'è rammarico, delusione: non ci si aspettava di dover fare l'impresa per passare in Europa League".

SU GATTUSO - "Gattuso conosce il calcio, non è un brocco: sa come dare identità alla squadra. Se questo non è accaduto è solo per fatti contingenti. Sono convinto che un progetto non vada vanificato così. Gattuso lavora tanto: è il primo ad arrivare a Castelvolturno ed è il primo ad esser amareggiato per l'andamento della stagione del Napoli".