Sconcerti: "Al Napoli non manca esperienza, Ancelotti riparte da quello che ha fatto Sarri. Su Ronaldo..."

Mario Sconcerti, noto giornalista sportivo, è intervenuto nel corso di "Marte Sport Live", commentando la prima conferenza stampa di Carlo Ancelotti da allenatore del Napoli
12.07.2018 13:10 di Giovanni Vinoso  articolo letto 32531 volte
© foto di Federico De Luca
Sconcerti: "Al Napoli non manca esperienza, Ancelotti riparte da quello che ha fatto Sarri. Su Ronaldo..."

Mario Sconcerti, noto giornalista sportivo, è intervenuto nel corso di "Marte Sport Live", commentando la prima conferenza stampa di Carlo Ancelotti da allenatore del Napoli.

"La scelta di Ancelotti di venire a Napoli? L'ambiente è un punto di partenza, lui parla di squadra, che unita all'ambiente crea tutti i presupposti per poter vincere. È un allenatore intende di questi sintomi. Al terzo anno di Sarri non credo mancasse l'esperienza, il Napoli ha comunque fatto 91 punti. Ancelotti ripartirà da quello che ha fatto Sarri, quello che porterà lui sarà un'aggiunta, oltre che una diversità."

"Hamsik regista? Scelta che può essere corretta, ha le caratteristiche necessarie per quel ruolo, ha sempre fatto il regista che affondava e andava in verticale facendo nascere il gioco anche da posizioni diverse. Mertens attaccante? Dopo due anni e mezzo il modo di pensare di Mertens è cambiato, il suo nuovo ruolo è questo. Nel Napoli di Ancelotti giocherà tra le linee."

"Sfida Ancelotti-Ronaldo? Il Napoli lo scorso anno è arrivato a 4 punti dalla Juve e ha vinto addirittura a Torino, ha giocato alla pari, perdendo il campionato da qualche altra parte. La Juve prende Ronaldo ma perderà probabilmente Higuaín. Gli avversari della Juve devono pensare anche a qualcosa di positivo, ad esempio Ronaldo quest'anno non ha vinto il campionato al Real Madrid, c'è spazio per tutti, basta giocare bene a calcio."

"Infortunio di Meret? Mi dispiace molto per, il ragazzo è davvero molto sfortunato. Di certo questo infortunio è più lieve rispetto ai precedenti."