UEFA smentisce: "Calendario Europeo e numero città ospitanti non cambierà"

Attraverso un portavoce, la UEFA ha smentito la possibilità di limitare il numero di città che nel 2021 ospiteranno l'Europeo
09.04.2020 14:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net
UEFA smentisce: "Calendario Europeo e numero città ospitanti non cambierà"

Attraverso un portavoce, la UEFA ha smentito la possibilità di limitare il numero di città che nel 2021 ospiteranno l'Europeo inizialmente previsto per questa estate e poi slittato a causa della pandemia di COVID-19. "UEFA EURO 2020 si svolgerà tra l'11 giugno e l'11 luglio 2021 con l'intenzione di avere lo stesso calendario delle partite e le stesse città ospitanti", ha detto il portavoce dell'UEFA all'emittente britannica 'Sky Sports News'. "Tuttavia - prosegue -, in questa fase il programma delle partite non è stato ufficialmente confermato. La UEFA è in contatto con tutte e 12 le città ospitanti sulla questione e ulteriori annunci saranno fatti a tempo debito".

CONFERMATA ROMA - I contatti con le dodici città ospitanti (Amsterdam, Baku, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Dublino, Glasgow, Londra, Monaco, Roma e San Pietroburgo) li sta portando avanti Martin Kallen, CEO di UEFA Events. L'indiscrezione relativa alla diminuzione delle città ospitanti era stata riportata questa mattina proprio dalla stampa britannica e ha portato nelle ultime ore alla replica dell'UEFA, che l'ha smentita.