Il Roma - Ospina favorito tra i pali, dubbi sulla posizione di Luperto

Emergenza era ed emergenza è. Anche contro la Fiorentina, Gennaro Gattuso è costretto a giocare con gli uomini contati.
18.01.2020 13:45 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: Salvatore Caiazza - Il Roma
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Il Roma - Ospina favorito tra i pali, dubbi sulla posizione di Luperto

Emergenza era ed emergenza è. Anche contro la Fiorentina, Gennaro Gattuso è costretto a giocare con gli uomini contati. Soprattutto in difesa. Dove agli infortunati si è aggiunta anche la squalifica di Mario Rui. Non per questo, però, Ringhio rinuncia alla voglia di vincere a tutti i costi. Considerato che comincia stasera al San Paolo la prima gara di ritorno, il tecnico calabrese ci tiene a partire con il piede giusto. È vietato sbagliare, infatti, al cospetto della Viola che è carica dopo i successi con la Spal in campionato e con l’Atalanta in Coppa Italia. Iachini ha portato entusiasmo e con l’arrivo di Cutrone in attacco è molto più competitivo. Anche Gattuso, però, ha gli stimoli per correre. Con la Lazio si è perso in una maniera assurda nel finale mentre si è battuto il Perugia nel trofeo tricolore giocando solo nel primo tempo. I miglioramenti tattici si sono visti e vanno sfruttati al massimo in serie A. Dove la classifica piange. In una settimana, però, il Napoli può seriamente dare una svolta giocando tre sfide al San Paolo. Si parte con la Fiorentina stasera, poi c’è la Lazio in Coppa Italia e si chiude con la Juventus. Un tris di risultati utili consecutivi potrebbe seriamente far rinascere tutto l’ambiente partenopeo.

LA FORMAZIONE. Come detto c’è emergenza in difesa. Le certezze sono Manolas e Di Lorenzo. E anche Ospina che è favorito ancora una volta su Meret. Da capire se il terzino sarà ancora centrale o lascerà il posto a Luperto per tornare a destra e far spostare Hysaj a sinistra per sostituire lo squalificato Mario Rui. Da questi elementi, comunque, non si scappa perché sono contati. A centrocampo, invece, con i nuovi arrivati c’è folla. Gattuso ha l’imbarazzo della scelta. C’è il dubbio Fabian-Demme in cabina di regia. Lo spagnolo sembra il favorito. Lobotka partirà dalla panchina. Da intermedi agiranno Allan e Zielinski. Servirà il massimo delle forze contro il centrocampo folto della Viola. Massima attenzione a Pulgar ma pure a Castrovilli. Per l’attacco con Mertens ancora fermo ai box e Younes che potrebbe andare al Toro le scelte sono le solite. Il tridente di campionato è formato da Callejon-Milik-Insigne. Il capitano affronterà una avversaria che gli ricorda tante cose. Brutte e belle. L’infortunio al ginocchio ma anche gol importantissimi. Come quello alla prima del girone d’andata che valse la vittoria finale.