Futuro Callejon, ad Udine la risposta definitiva: tre indizi farebbero una prova

Lo spagnolo è in scadenza di contratto: Ancelotti nelle ultime due gare del Napoli lo ha tenuto fuori per scelta tecnica...
04.12.2019 16:57 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Futuro Callejon, ad Udine la risposta definitiva: tre indizi farebbero una prova

(di Arturo Minervini) -  “Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”. Il principio fissato da Agatha Christie nei suoi romanzi diventa applicabile al caso Callejon, perché il primo indizio è arrivato a Liverpool, la coincidenza è arrivata contro il Bologna, ad Udine si attende il terzo riscontro. Già, perché nella sua carriera napoletana (gloriosa, e mani nessuno osi metterlo in dubbio), Josè Callejon fuori per scelta tecnica in due partite consecutive non c’era mai stato. Giusto qualche partita saltata per squalifica, un pizzico di riposo una volta ogni quattro mesi, ma per il resto su quella fascia destra c’è sempre stato lui. Solo lui. 

Storia che non è mai cambiata, con Benitez prima e Sarri poi, fino all’avvento di Carlo Ancelotti che già lo scorso anno aveva iniziato a gestire con maggiore parsimonia lo spagnolo: titolare in campionato in appena 29 gare su 38 (basti pensare che l’anno precedente, l’ultimo di Sarri, aveva giocato 38 gare su 38 dal primo minuto in campionato).

La questione contratto. Nelle prime 17 gare stagionali Callejon aveva sempre giocato: 14 volte da titolare, 3 volte da subentrante. Nelle ultime 2, invece, solo panchina per il classe ’87 alle prese con una trattativa (?) per il rinnovo del contratto in scadenza a giugno 2020 mai davvero decollata. Che ci sia la volontà da parte di Ancelotti di iniziare a programmare puntando sul nuovo corso, immaginando un Napoli senza Callejon? La scelta di Di Lorenzo contro il Liverpool ed il cambio che ha visto in campo Younes e non Josè, che poteva magari essere impiegato al posto di Maksimovic come esterno basso, sembrano lanciare segnali in tal senso.

In vista della trasferta di Udine, delicatissima, Ancelotti pare orientato a ritornare al 4-4-2 dopo aver provato il 4-3-3 contro il Bologna. Schieramento che sulla fascia destra solitamente ha avuto in Callejon il titolare indiscusso, dovesse arrivare una scelta differente ci troveremo di fronte probabilmente ad una svolta epocale, in primo passo verso un addio che si sta consumando lentamente. Nonostante le smentite del suo agente, che ha ribadito che a gennaio non andrà da nessuna parte, la situazione potrebbe mutare nel caso in cui Ancelotti decidesse di accontentare Callejon per puntare su chi farà parte del nuovo ciclo azzurro.