RILEGGI LIVE - Napoli-Genk 4-0 (3', 26', 38' Milik, 74' Mertens): gli azzurri volano agli ottavi!

premi F5 per aggiornare la pagina e seguire la diretta 
10.12.2019 20:38 di Gennaro Di Finizio Twitter:    Vedi letture
Fonte: dal San Paolo, Antonio Gaito.
© foto di www.imagephotoagency.it
RILEGGI LIVE - Napoli-Genk 4-0 (3', 26', 38' Milik, 74' Mertens): gli azzurri volano agli ottavi!

premi F5 per aggiornare la pagina e seguire la diretta 

19.44 - FINE PARTITA!

45' - Un solo minuto di recupero.

41' - Bongonda causa l'ammonizione anche di Koulibaly. [ Annulla ammonizione VAR ]

37' - Sostituzione per il Genk: fuori De Norre, dentro Neto Borges.

35' - Mario Rui commette fallo su Bongonda e si becca il giallo.

34' - E' un doppio cambio: esce anche Callejon, rimpiazzato da Lozano.

33' - Sostituzione per il Napoli: fuori Milik, dentro Llorente.

32' - PALO GENK! Batti e ribatti nell'area di Meret, ma il Napoli si salva e alla fine la palla viene messa in angolo!

29' - GOOOOOLL! GOOOOOOOOOOOOOOOOL! MERTENS! Mertens batte il penalty e decide di fare il cucchiaio: Vandevoort sceglie l'angolo alla sua destra e viene beffato dal belga!

29' - CALCIO DI RIGORE PER IL NAPOLI! Giallo per De Norre per un fallo di mano in area su tiro al volo di Callejon.

28' - Sostituzione anche per il Genk: fuori Ito, dentro Hagi.

27' - Sostituzione per il Napoli: fuori Zielinski, dentro Gaetano.

23' - Zingarata offensiva di Koulibaly che scalda il San Paolo: percussione di 80 metri, ma Dewaest alla fine prende la posizione e appoggia al portiere.

21' - Ito prova a suonare ancora la carica sulla corsia destra, ma il suo tocco viene letto da Koulibaly.

18' - Sostituzione per il Genk: fuori Samatta, dentro Bongonda.

16' - Il Liverpool, intanto, si è portato sul 2-0 a Salisburgo: si delineano dunque le gerarchie del girone, con gli azzurri secondi alle spalle degli inglesi.

14' - ALLAN! Destro da fuori del brasiliano, ad incrociare: la sfera sibila a lato.

13' - Intanto sull'altro campo del girone il Liverpool è passato in vantaggio sul campo del Salisburgo: in questo momento i Reds sono tornati al primo posto, il Napoli sarebbe secondo.

10' - Destro da fuori di Hrosovsky: soluzione centrale, Meret non ha problemi.

8' - Altro scatto di Ito sulla fascia destra. Mario Rui però ripiega bene e lo accompagna all'uscita dal campo, e il pallone con lui.

6' - Fabian chiede l'uno-due a Mertens, ma il belga fa un tocco in più e lo spagnolo, dopo, non può calciare poiché ingabbiato.

4' - Lancio di Koulibaly a cercare Fabian Ruiz, chiuso in fallo laterale dalla copertura di Dewaest.

2' - Paintsil appoggia al limite per Berge: il numero 25 calcia col piattone, Meret blocca.

19.58 - RIPARTITI!

19.51 - Marek Hamsik è tornato! L'ex capitano del Napoli è al San Paolo, dove il club lo ha accolto organizzando proprio una cerimonia in onore dello slovacco. Musica, gioco di luci e le immagini proiettate sui maxi schermi delle giocate più belle di Hamsik con il Napoli. Queste le parole dello slovacco: "Vedendo questi video trema il cuore, grazie. Questa è la mia casa, e’ sempre una gioia tornare".

19.47 - Al San Paolo si gioca Napoli-Genk, ma è anche il giorno del tributo a Marek Hamsik. Un'accoglienza calda per l'ex capitano del Napoli, chiamato sul prato dallo speaker Decibel Bellini, ed accolto da un gioco di musica e luci che hanno reso caldo ed affasciante il clima a Fuorigrotta per il ritorno dello slovacco. 

19.42 - FINE PRIMO TEMPO! Il Napoli vince, al San Paolo, contro il Genk. Risultato che garantirebbe agli azzurri al primo posto nel girone, se l'altro match finisse con lo stesso risultato con il quale si è chiuso il primo tempo: sono ferme, infatti, sullo 0-0 Salisburgo e Liverpool, con gli inglesi che avrebbero comunque accesso agli ottavi, anche da secondi, ma lascerebbero il primato del girone al Napoli. 

45' - L'arbitro concede un minuto di recupero.

44' - Altra grande partenza di Paintsil, che scappa via in mezzo a due e viene steso da Mertens. Resta a terra l'esterno del Genk.

42' - ONUACHU! Ripartenza fulminea del Genk. Onuachu riceve in area, dribbla Koulibaly e calcia: palla alta sopra la traversa di un nulla.

38' - GOOOOOOOLLL GOOOOOOOOOL! ANCORA MILIK, 3-0 NAPOLI! Palla da un lato, portiere dall'altro: Milik fa tripletta spiazzando Vandervoort e siglando il 3-0!

36' - CALCIO DI RIGORE PER IL NAPOLI! Vandevoort esce in ritardo su Callejon e gli va sui piedi: Cakir indica il dischetto!

33' - Ito se ne va sulla corsia destra e mette un pallone forte e basso: Meret ci mette il braccio destro e salva il Napoli.

31' - Ripartenza del Napoli. Zielinski porta palla e scarica a Fabian: il suo tiro viene ribattuto da Lucumì.

29' - Lancio lungo di Manolas a cercare Milik sulla verticale, disimpegno errato da parte di Lukumi che regala l'angolo ai padroni di casa.

26' - GOOOOOLLLLLLLLLLL GOOOOOOOOOOOOOOL! ANCORA MILIK! RADDOPPIO NAPOLI! Allan apre con il compasso per Di Lorenzo, scattato sul filo del fuorigioco. Cross basso al bacio dell'ex Empoli, Milik taglia sul primo palo e col piattone destro batte Vandevoort!

23' - Fabian verticalizza per Mertens, che finta il tiro e rientra, poi allarga per Callejon. Chiude la difesa.

20' - MILIK! Buon triangolo tra Di Lorenzo e Allan. L'ex Empoli dalla linea di fondo crossa e Milik spizza sul primo palo, non trovando però la porta.

18' - Sventagliata di Allan per Callejon, scattato sul filo del fuorigioco. Lo spagnolo però sbaglia la rifinitura finale per Milik.

16' - ONUACHU SPRECA! Tocco centrale per il nigeriano dopo un errore di Fabian. Onuachu sbaglia lo stop e da due passi spara a lato.

12' - PAINTSIL! Staffilata del ghanese dai trenta metri: Meret si tuffa e guarda la palla uscire di pochissimo.

11' - MERTENS! Corridoio centrale  trovato da Callejon per Mertens: tocco sotto del belga da fuori area, la sfera esce di poco alta.

10' - Cross al centro per Onuachu, Di Lorenzo resta in marcatura e il nigeriano è in posizione regolare, ma il suo colpo di testa finisce fuori.

7' - Milik va da Zielinski sulla sinistra, ma l'ex Udinese sbaglia il tocco centrale. Sul prosieguo dell'azione Koulibaly va al tiro, senza impensierire Vandevoort.

6' - Maehle va via sulla destra e crossa per Paintsil: sul suo colpo di testa mura la difesa azzurra.

3' - GOOOOOOLLLLL! MIIIILIIIIIIK! NAPOLI AVANTI! Papera clamorosa di Vandervoort, che sul retropassaggio del difensore si imbizzarrisce in un dribbling su Milik e Mertens. Sbaglia il tocco e il polacco non può non spingere in rete dopo l'eccesso di confidenza del giovane portiere del Genk!

2' - KOULIBALY! PALO DEL NAPOLI! Sugli sviluppi del corner svetta Koulibaly, che di testa spedisce sulla traversa, poi sulla linea e infine fuori.

18.55 - PARTITI! Inizia il match.

18.50 - Ecco le squadre. E' il momento dell'inno della Champions League.

18.31 - Cristiano Giuntoli dribbla tutte le domande su Carlo Ancelotti. Il direttore sportivo azzurro nel pre-partita di Napoli-Genk è intervenuto al microfono di Sky Sport: "Addio Ancelotti? Non ne voglio parlare, abbiamo un appuntamento importante e vogliamo raggiungere un traguardo storico, quindi vogliamo pensare solo alla partita".

Si parla di accordo con Gattuso. Era inevitabile fare questo passo? "Volevo parlare veramente solo della partita perché comunque questo traguardo può farci uno slancio anche per il campionato, vogliamo pensare solo a stasera".

Come ha visto la squadra alla vigilia? "E' stata una vigilia delicata, i ragazzi hanno trovato e troveranno grandi motivazioni per questo obiettivo. Credo che non mancheranno stasera".

Si aspettava che il Genk giocasse con Onuachu davanti? "Lo davano infortunato. E' un attaccante molto alto, di grande statura, potrebbe avere più soluzioni con lui. Wolf ha cambiato la squadra, è un allenatore offensivo, loro sono abituati a fare la partita. Con questo ragazzo avranno anche la soluzione della palla sopra".

18.13 - Mario Rui, terzino del Napoli, a pochi minuti dalla sfida di Champions League con il Genk è intervenuto al microfono di Sky Sport: "La vigilia di questa partita l'abbiamo sentita perché nel'ultimo periodo la situazione non è stata positiva, ma oggi siamo qui proprio per cambiare le cose. Pensiamo solo alla partita, proveremo a fare un bel calcio, quello a cui avevamo abituato tutti".

Non vi hanno turbato le voci sull'addio di Ancelotti? "Prima di venire allo stadio abbiamo parlato col mister e ci ha detto di non pensare ad altro, di goderci questa bella partita, questa bella serata di Champions League".

17.29 - Ecco le scelte dei due allenatori, quando manca poco più di un'ora all'inizio della partita:

Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Zielinski, Fabian Ruiz; Milik, Mertens. Panchina: Ospina, Luperto, Gaetano, Elmas, Lozano, Insigne, Llorente. Allenatore: Ancelotti. 

Genk (3-4-3): Vandevoordt; Maehle, Dewaest, Lucumi, De Norre; Hrosovsky, Berge, Ito; Paintsil, Onuachu, Samatta. Panchina: Coucke, Wouters, Neto Borges, Odey, Hagi, Bongonda, Ndongala. Allenatore: Hannes Wolf.

17.20 - Carlo Ancelotti punta ad allungare la sua incredibile imbattibilità in gare casalinghe in Champions. Il tecnico infatti non perde nella fase a gironi da 27 gare consecutive (24 vittorie e 3 pareggi nel parziale). L'ultimo ko interno è quello contro il Lille (0-2) nel dicembre 2006, ma con il Milan che era già qualificato agli ottavi.

17.00 - FOTO - Clamorosa protesta Curva A: "Ci vogliono clienti a teatro, diserteremo tutte le gare al San Paolo!" (clicca qui)

16.00 - Mancano poche ore al fischio d'inizio di Napoli-Genk, ultimo match della fase a gironi di Champions League. Assente al pranzo Uefa tenutosi a Villa D'Angelo, il presidente Aurelio De Laurentiis è arrivato da pochi minuti a Napoli. A svelarlo è Valter De Maggio ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: "E' arrivato a Napoli il presidente De Laurentiis, alle 15 in treno da Roma. Stasera sarà allo stadio per Napoli-Genk". 

15.30 - RILEGGI LIVE - Youth League, Napoli-Genk 0-0: termina con un pari l'avventura europea! (clicca qui)

14.00 - L’evento per il riconoscimento alla carriera di Marek Hamsik allo Stadio San Paolo è stato posticipato al termine del primo tempo, durante l’intervallo di Napoli - Genk. A comunicarlo è stata la società azzurra con una nota ufficiale.

Ancelotti recupera finalmente Allan e Milik, che si gioca un posto in attacco con Mertens, in campo fino alla fine ad Udine, più che con Lozano. L'altro dubbio riguarda il centrocampo con Zielinski che potrebbe prendere il posto di Insigne (ma attenzione anche all'ipotesi seconda punta) qualora Ancelotti volesse una mediana più robusta. In difesa confermati Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas e Mario Rui, anche perché non ci sono grosse alternative con Ghoulam e Maksimovic out.

Il tecnico della squadra belga si ritrova a rinunciare al terzino Cuesta, indisponibile come confermato dallo stesso tecnico in conferenza stampa. Il Genk, dunque, dovrebbe schierarsi in campo con un 4-4-2 che vedrà il terzino danese Maehle proprio al posto di Cuesta. Sander Berge, sul quale c'è l'occhio vigile del Napoli in chiave mercato, partità dal primo minuto a centrocampo. In avanti, invece, attacco a due con la punta tanzaniana Samatta che sarà coadiuvato dal giapponese Ito.

Amici di Tutto Napoli, buonasera e benvenuti alla diretta testuale di Napoli-Genk, gara cruciale per il passaggio agli ottavi di finale di Champions. Al San Paolo arriva il Genk e forse mai nell’era ADL una partita è passata così in secondo piano. Eppure il Napoli si gioca gli ottavi di finale per la terza volta nella propria storia, con chance anche di primo posto, ma l’interesse generale è chiaramente altrove. La vigilia è trascorsa tra i rumors su un arrivo imminente di Gattuso, dopo un incontro con ADL, una conferenza stampa di Ancelotti incentrata quasi esclusivamente sul possibile addio e sulle eventuali modalità. La gara racchiude diversi paradossi, a partire dal fatto che al Napoli basta un punto per passare e chiudere un ottimo girone di Champions - anzi, potrebbe passare persino perdendo senza l’impresa del Salisburgo col Liverpool, mentre ad Ancelotti forse anche una vittoria potrebbe non bastare. Il tecnico è parso ancora crederci, sperare in una vittoria convincente ed in una scossa per avere un’altra chance, prolungare la permanenza almeno fino alla gara col Parma.