Anelka attacca: "Mi vergogno della mia esperienza alla Juve, non si può dire fossi un loro giocatore!"

Nicolas Anelka e la breve esperienza alla Juventus. L'ex attaccante francese, intervistato da 'Tuttojuve.com', è tornato sulla sua esperienza a Torino.
21.08.2019 17:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Anelka attacca: "Mi vergogno della mia esperienza alla Juve, non si può dire fossi un loro giocatore!"

Nicolas Anelka e la breve esperienza alla Juventus. L'ex attaccante francese, intervistato da 'Tuttojuve.com', è tornato sulla sua esperienza a Torino. E non ha avuto certo parole al miele: "Sinceramente, quando qualcuno mi parla della Juventus cerco di cambiare subito argomento: mi vergogno del trasferimento. Ho giocato e segnato in tutte le squadre in cui ho giocato tranne che a Torino. Quindi senza mancare di rispetto a questa grande squadra, non si può affermare che ero un loro giocatore proprio per come è andata quella esperienza", ha detto Anelka che prosegue. "Avevo deciso di accettare la Juve perché è un grande club, con una buona storia e anche perché era al primo posto in Italia. Purtroppo, questa rimarrà la mia peggiore esperienza poiché ho giocato solo 45 minuti e non ho mai potuto indossare questa maglia allo Juventus Stadium davanti ai tifosi".