FIFA The Best, Rapinoe miglior calciatrice: "Colpita da Koulibaly e la sua lotta al razzismo"

Dopo Messi, è il turno di Megan Rapinoe di salire sul palco. La stella USA batte le connazionali Alex Morgan e Lucy Bronze come miglior calciatrice
23.09.2019 23:00 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
FIFA The Best, Rapinoe miglior calciatrice: "Colpita da Koulibaly e la sua lotta al razzismo"

Al Teatro alla Scala è arrivato il momento conclusivo delle premiazioni con prestigiosi FIFA Football Award. Dopo Messi, è il turno di Megan Rapinoe di salire sul palco. La stella USA batte le connazionali Alex Morgan e Lucy Bronze come miglior calciatrice, vincendo il premio come migliore calciatrice. E come già accaduto dopo la vittoria al Mondiale, Rapinoe non ha paura di schierarsi: "Anzitutto, voglio ringraziare la mia famiglia, la mia sorella gemella, la mia ragazza che non può essere qui, per tutto il supporto ricevuto in questo anno. Assieme a loro, tutti gli allenatori che ho avuto nel corso della mia carriera e a tutti i compagni che ho avuto. Il mondiale è stato incredibile, averne fatto parte è stato indescrivibile e la qualità in campo è stata fantastica".

STORIE - "Voglio parlare di alcune storie che mi hanno colpito di più: Sterling e Koulibaly, che hanno attaccato il razzismo che li affligge da tutta la vita. La ragazza iraniana che si è suicidata, tutti coloro che combattono l'omofobia. Queste sono le storie che mi ispirano, ma mi rendono anche triste: io penso che, se vogliamo avere dei cambiamenti, è necessario che anche altri, oltre a Sterling e Koulibaly, siano arrabbiati quanto lo sono loro. E la stessa cosa vale per chi difende i diritti LGBT, o la tutela delle calciatrici. Noi abbiamo tanto successo, a qualsiasi livello. Quello che voglio dire a tutti è: condividete il vostro palco. Usate questo splendido sport per cambiare davvero il mondo. Fate qualcosa, fate altre cose: abbiamo un poter incredibile".