L'amico Ferrara: "Maradona era un Dio, ma nessuno era più umano di lui"

Ciro Ferrara, giovane compagno di Diego Armando Maradona al Napoli e figlio della città che si è innamorata riconoscendosi in ogni gesto del campione argentino
26.11.2020 13:50 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'amico Ferrara: "Maradona era un Dio, ma nessuno era più umano di lui"

Ciro Ferrara, giovane compagno di Diego Armando Maradona al Napoli e figlio della città che si è innamorata riconoscendosi in ogni gesto del campione argentino, ha parlato a La Repubblica ricordando El Pibe de Oro: "Diego aveva sistemato in cantina una specie di palestra e anche quando non si allenava con noi perché aveva fatto tardi o aveva dormito un po' di più, lui correva sopra il tapis roulant. Galoppava solo, là sotto. Ho iniziato ad amarlo a 17 anni quando giocavo nel Napoli e gli davo del lei e ho continuato per trent'anni. L'ho conosciuto come pochi ma amato come tantissimi. Era un dio ma nessuno è stato più umano di lui. Nella mia vita è stata una presenza immensa. Non si è fatto mancare niente ma non si possono separare luci ed ombre. Non si è fatto ma bastare il suo immenso talento, ha lavorato sodo ed è stato uno di noi, uno per tutti. Mi ha fatto vincere e diventare uomo. Anche oggi sarebbe il più grande di tutti, ancora il Sole al centro dell'universo. Lui amava il pallone come un bambino per strada. Era un generoso nato. Una persona che si dava senza risparmio".