Nicola a Sky: "Stasera il miglior Genoa. Avessimo pareggiato non ci sarebbe stato nulla da ridire"

08.07.2020 22:15 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
Nicola a Sky:  "Stasera il miglior Genoa. Avessimo pareggiato non ci sarebbe stato nulla da ridire"

"Sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi, stasera si è rivisto il Genoa aggressivo che vuole fare un certo tipo di gioco. Oggi la consapevolezza è che abbiamo iniziato ad avere è quello di un Genoa positivo, soprattutto nel secondo tempo. Abbiamo fatto una buona prestazione". Parole e pensieri di Davide Nicola, allenatore del Genoa che ha parlato ai microfoni di 'Sky' dopo la sconfitta per 2-1 contro il Napoli

Ora siete terzultimi: la classifica si guarda? "Eravamo ultimi e essere un punto avanti o due indietro conta relativamente. Conta arrivare all'ultimo ed essere davanti, la prestazione di stasera è stata davvero importante e da questa vogliamo ripartire".

Cosa ti manca per arrivare a vincerla? "La continuità di prestazione. A sprazzi nel primo tempo siamo riusciti ad avere il baricentro alto, ma non sempre riuscivamo a fare ciò che volevamo. Nella ripresa pronti via siamo riusciti subito a essere aggressivi. E' chiaro che dopo 5 partite giocate in pochi giorni gli allenamenti non sono tantissimi, ma le partite ci aiutano a capire gli errori e come vogliamo giocare".

Dovrai lavorare sulla testa dei tuoi giocatori? "Io credo che stasera si sia vista la reazione. C'è bisogno di essere consapevoli del fatto che con un certo tipo di gioco si può ottenere un certo risultato. Stasera s'è vista la migliore prestazione del Genoa, a sprazzi nel primo tempo e in un buona parte della ripresa abbiamo fatto ciò che dovevamo. Avessimo pareggiato questa partita non ci sarebbe stato nulla da dire".

Cosa conterà di più nelle prossime partite? "Conterà essere consapevoli del fatto che giocando così possiamo acquisire il nostro obiettivo. I ragazzi stasera, pur rammaricati per la sconfitta, hanno capito che noi siamo questi. Dobbiamo crederci fino in fondo. Dobbiamo giocare convinti di potercela fare".