Savoldi: "De Laurentiis si occupi di cinema, di calcio non capisce nulla"

Beppe Savoldi, ex attaccante del Napoli degli anni '70 ha parlato del momento difficile del Napoli durante la trasmissione radiofonica "A bordocampo" curata da Itasportpress.it
06.10.2009 10:07 di Salvio Passante   Vedi letture
Savoldi: "De Laurentiis si occupi di cinema, di calcio non capisce nulla"

Beppe Savoldi, ex attaccante del Napoli degli anni '70 ha parlato del momento difficile del Napoli durante la trasmissione radiofonica “A bordocampo” curata da Itasportpress.it. Ecco quanto evidenziato da TuttoNapoli.net: "Inizierei nel dire che Mazzarri è sicuramente un ottimo allenatore per il Napoli -attacca Savoldi- lo ha dimostrato negli anni passati, portando ai vertici squadre su cui nessuno scommetteva. Bisogna vedere se riuscirà a capire e risolvere i problemi del Napoli. Quali? Troppi cambiamenti, c'è stata una rivoluzione già dallo scorso anno quando tutti pensavano di poter ottenere un posto in coppa Uefa. La squadra ha avuto una caduta tremenda che ha destabilizzato l'ambiente. Cosa manca a questo Napoli? Per prima cosa un presidente. De Laurentiis non ha le idee chiare, non ha mai masticato calcio e non sa come muoversi. Ha scelto lui l'allenatore senza valutare bene la situazione. La campagna acquisti è stata fatta dal direttore generale Marino che poi lui stesso ha mandato via. Ora De Laurentiis vuole fare costruire il Napoli senza avere le conoscenze giuste perchè di calcio non ne capisce nulla. Lui sarà un esperto nel mondo del cinema, ma non sa come mettere in campo dei giocatori. Se ha consentito che Mannini e Savini andassero via evidentemente gli andava bene ma ora non può rimpiangerli come ha ammesso domenica in tv. Adesso ha l'obbligo di avviare un progetto e di costruire una buona squadra cercando di mettere l'allenatore nelle condizioni migliori. Non si può mandare a casa un direttore sportivo come Marino che ha portato il Napoli dalla serie C alla serie A. Il calcio è una cosa seria, se non si mettono gli uomini giusti al posto giusto non si va da nessuna parte”.