Ancelotti manda un segnale al gruppo: tutti in ritiro la sera di Pasqua, la stagione non è finita

Vietato considerare conclusa la stagione dopo l'eliminazione in Europa League.
21.04.2019 15:30 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Antonio Gaito per TMW
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ancelotti manda un segnale al gruppo: tutti in ritiro la sera di Pasqua, la stagione non è finita

Vietato considerare conclusa la stagione dopo l'eliminazione in Europa League. E' il messaggio che Carlo Ancelotti ha cercato di trasferire alla squadra subito dopo la gara di giovedì con l'Arsenal ed in questi giorni d'avvicinamento. Non a caso il tecnico ha preso anche una decisione atipica considerando le scelte fatte dal suo arrivo a Napoli: ha deciso che questa sera di Pasqua, alla vigilia della partita con l'Atalanta, la squadra andrà in ritiro. Una novità per la gestione ancelottiana, essendo il tecnico contrario ai ritiri e visto che la gara si giocherà alle 19 e non nel primo pomeriggio. Un segnale inequivocabile per il gruppo, invitato a restare concentrato per finire bene la stagione, non solo per blindare il secondo posto.

Domani in caso di vittoria il Napoli potrebbe già conquistare matematicamente la certezza del quarto posto Champions, ma Ancelotti vuole un finale con continuità che possa dar fiducia anche per il futuro. C'è curiosità intanto per le possibili scelte di formazione, soprattutto in attacco: un'esclusione di Lorenzo Insigne, quattro giorni dopo il cambio ed i fischi di una parte del pubblico, metterebbe davvero in discussione il futuro del capitano del Napoli anche se per i due posti in attacco non è semplice privarsi di Milik, 20 gol in stagione e l'unico quest'anno ad aver avuto una continuità realizzativa, mentre per Mertens sarebbe la seconda esclusione di fila dopo giovedì. Per il resto in difesa si rivedranno Mario Rui e Malcuit ai lati, con Chiriches e Koulibaly in difesa (anche se Albiol può considerarsi recuperato), ed a centrocampo non è da escludere una chance per Verdi o Younes dall'inizio.