Dove è finito il nostro Napoli? Motivazioni a parte la squadra sembra essere altrove con la testa. Ancelotti urli!

07.04.2019 22:33 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Dove è finito il nostro Napoli? Motivazioni a parte la squadra sembra essere altrove con la testa. Ancelotti urli!

Napoli mio cosa ti succede? Napoli mio perché non riesci più ad essere cattivo sotto porto? Napoli mio perché in difesa succede tutto questo. Eppure le azioni le hai costruite, eppure le giocate le hai create, eppure c’era da riscattare Empoli. Strano ma vero ma questo nostro Napoli sempre con la testa altrove. Un primo tempo scoppiettante. Gol, errori, espulsioni, e soprattutto un Napoli ancora a due facce. Personalmente vedo una squadra non connessa tra gambe e testa. Sembriamo stanchi, ma è il cervello che non fa girar le gambe. Il Napoli parte bene. Primissimi minuti dove gli azzurri potrebbero subito portarsi in vantaggio poi il black out. Il Genoa cresce e con Pandev sfiorano il gol almeno in due occasioni. Il Napoli soffre, sbaglia e quando riparte non trova spazi. Sturaro poi fa un brutto fallo da dietro e Pasqua con l’ausilio del var prima ammonisce poi espelle l’ex Juve. Sacrosanto il rosso anche perché Allan poteva farsi veramente male. Il Napoli con l’uomo in più passa. Mertens decide di sbloccarla e con un tiro forte e velenoso batte Radu. Sembra tutto in discesa e ancora Mertens serve Callejon che trova il portiere rossoblu a negargli il gol. Il Genoa non si scompone e nei minuti di recupero trova un gran gol. Pandev trova Lazovic che gira una gran palla in rete. 1-1 e fischio finale di tempo. Il secondo tempo è brutto ma il Napoli non finalizza il gioco che crea. Squadra mentalmente stanca, con calciatori fuori forma o stranamente non concentrati. Il Genoa gioca di rimessa. Chiuso in 10 uomini ma pronto a salire con Kuome. Callejon e Mertens ci provano ma non trovano la giocata. Entra anche Insigne ma le palle sono sempre frenate dalla difesa rossoblù e da Radu che fa gli straordinari anche su Koulibaly che nel finale si inventa attaccante. É pareggio purtroppo con l’uomo in più e giovedì si va a Londra. Ancelotti però ora deve dare reali motivazioni a questa e deve capire cosa realmente non funziona. Dove è finito il nostro Napoli? Speriamo di avere risposte giovedì.