Vittoria strameritata. Poteva finire 5-1 contro una buona Lazio. Fabian superlativo

20.01.2019 22:49 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
Vittoria strameritata. Poteva finire 5-1 contro una buona Lazio. Fabian superlativo

Una vittoria di forza, di impeto, di reazione, di voglia di dedicarla a Koulibaly. Una vittoria che poteva, anzi doveva essere più rotonda per il gioco espresso e per le azioni mancate e i legni colpiti. Una vittoria su una squadra, la Lazio, che stava e sta bene e che poteva anche ribaltarla. Il Napoli parte benissimo e si vede, anche il piglio è quello giusto. Gli azzurri bloccano la Lazio nella loro metacampo e quando arriva il gol di Callejon, finalmente aggiungiamo, il Napoli poteva essere già in vantaggio per più di un gol. Il vantaggio apre ancor di più la Lazio che da calcio piazzato subisce il raddoppio. Tutto facile tutto bello e ripetiamo la Lazio non demerita. La ripresa resta viva, il Napoli, gioca, spreca e impatta ancora contro i legni con un Fabian straordinario e con tutta la squadra che lotta e suda e che crea soprattutto. Tante erano le assenze ma ognuno dei loro ha capito che doveva dare di più e lo fa. Il Napoli regge bene anche l’urto della Lezione che nella ripresa con Immobile prima impensierisce Meret, ottimo il suo intervento, poi subisce il gol dal napoletano che supera Albiol e il portiere azzurro. La Lazio non ha nulla da perdere e ci prova, qui i pali e qualche errore sotto porta non danno tranquillità al finale della gara che diventa incandescente. Espulso Acerbi per doppia ammonizione, Il Napoli rifiata un po’ e potrebbe colpire ma la palla non vuole entrare e regge in difesa. Ancelotti fa i suoi cambi e il tempo passa ci pensa Rocchi a dare vigore alla Lazio con decisioni discutibili con falli dati e non dati. Il tempo passa e finalmente arriva il triplice fischio liberatorio. Applausi a questo Napoli che ha voluto gettare bel cuore oltre l’ostacolo e prendere 3 punti estremamente importanti.