Un regalo sotto l’albero: potrebbe non parlare Inglese…

 di Arturo Minervini Twitter:   articolo letto 49460 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Un regalo sotto l’albero: potrebbe non parlare Inglese…

Un raggio di sole, in una giornata con troppe nuvole per le abitudini partenopee. Mancano troppe ore alla sfida di Roma, l’astinenza da calcio giocato inizia a raggiungere livelli altissimi. In strada persone che vagano senza una meta, nei bar non c’è la solita verve nelle discussioni calcistiche. È una Napoli con un pezzo mancante quella durante la sosta per le nazionali, soprattutto dopo l’entusiasmo per il record di sette vittorie in avvio di campionato. A smuovere questa noiosa quiete, però, arrivano le dichiarazioni del Dott. Mariani su Arek Milik. 

“Mi auguro che possa tornare in campo per Natale come ha detto De Laurentiis. D'altronde già l'anno scorso ce l'ha fatta. Rilasceremo vari ok nel tempo sulla base di valutazioni oggettive”. Parole che risollevano l’umore dell’attaccante polacco, sfortunatissimo e sconsolato dopo la seconda operazione nel giro di nemmeno un anno. Parole che sicuramente fungeranno da stimolo per Arek che, come dimostrano i contenuti pubblicati sui suoi canali social, lavora alacremente per tornare il prima possibile. In questi casi la cautela è massima, ma il conoscere già il tipo di infortunio potrebbe aiutare il classe ’94 ad accorciare i tempi senza incorrere in altri inutili rischi.

Un regalo sotto l’albero. Dovesse davvero riuscire nel miracolo, Maurizio Sarri si ritroverebbe un gradito dono sotto l’abete natalizio, ritrovando quella soluzione fisica che mancherà al Napoli nelle prossime settimane. Chiaramente servirebbero altre settimane per ritrovare la condizione, ma ipotizzare un rientro ai primi di febbraio non pare più così azzardato. La corsa contro il tempo di Milik avrà chiaramente anche risvolti sul mercato: dovesse davvero riuscire nell’impresa, le valutazioni sulla possibilità di anticipare l’arrivo di Roberto Inglese cambierebbero in maniera drastica. A prescindere da tutto, la buona notizia sta nel fatto che Milik potrebbe chiudere anticipatamente un calvario che onestamente non merita.