Primavera, l'ex tecnico Beoni: “Avrei scommesso su Zanoli e Gaetano. Sul paragone con Di Lorenzo…”

"Primavera Napoli? Mi è rimasto tantissimo, innanzitutto il rapporto umano con i collaboratori, i dirigenti e i giocatori, con alcuni ancora mi sento".
08.09.2021 14:20 di Francesco Carbone   vedi letture
Primavera, l'ex tecnico Beoni: “Avrei scommesso su Zanoli e Gaetano. Sul paragone con Di Lorenzo…”
TuttoNapoli.net

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Loris Beoni, ex allenatore primavera Napoli ed ex collaboratore di Sarri alla Juventus. “Napoli-Juventus è chiaramente una partita interessantissima. La Juventus senza Ronaldo perde il contributo di un campione ma può acquistare dal punto di vista di ordine tattico. Poi alla fine le cose si pareggeranno. Primavera Napoli? Mi è rimasto tantissimo, innanzitutto il rapporto umano con i collaboratori, i dirigenti e i giocatori, con alcuni ancora mi sento. Poi la soddisfazione di vedere che un paio stanno facendo grandi cose. Gaetano sta facendo un percorso importante così come anche Zanoli. Erano i due per cui avevo pronosticato un buon futuro, si vedeva sin da allora.

Dal punto di vista dello scouting di giovani non posso dire molto, anche perché non seguivo quella parte e sono stato poco. Il Napoli però è una realtà importante, tanti giocatori arrivano ai professionisti. Trovare poi giocatori che arrivino alla prima squadra del Napoli, cioè di una realtà importantissima sempre alla ricerca delle primissime posizioni, ovviamente è più difficile. Ma penso che venga fatto un buon lavoro perché di professionisti ne escono tanti e questo è un indice della qualità del lavoro.

Zanoli preparato? I ragazzi nel giro di pochi anni cambiano ma allora secondo me era sicuramente sulla strada giusta per fare il calciatore professionista anche ad altissimi livelli. E’ posato, tranquillo, forte nel carattere, lo ritenevo all’altezza di un percorso importantissimo e lo sta facendo. Accostamento con Di Lorenzo ci sta? Assolutamente sì, sa uscire bene e ha un’ottima corsa oltre che discreti piedi, sta crescendo molto anche nella spinta e nell’aspetto difensivo. Io ci avrei scommesso su di lui.

Gaetano? Evidente capacità tecnica, da verificare l’aspetto mentale e la voglia di sacrificarsi. Zanoli era inferiore tecnicamente ma era più pronto sull’aspetto mentale”.