RILEGGI LIVE - Milojević: "Siamo la Stella Rossa! Paura di nessuno, lo dimostreremo! Avremo i nostri tifosi...", Srnic: "Col Liverpool dimostrato nostro valore"

27.11.2018 20:01 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 23728 volte
RILEGGI LIVE - Milojević: "Siamo la Stella Rossa! Paura di nessuno, lo dimostreremo! Avremo i nostri tifosi...", Srnic: "Col Liverpool dimostrato nostro valore"

Amici di Tuttonapoli.net, buonasera! La nostra redazione vi dà il benvenuto alla diretta testuale dal San Paolo della conferenza del tecnico della Stella Rossa, Vladan Milojević, alla vigilia della sfida di Champions League contro il Napoli. Ad affiancarlo ci sarà il centrocampista Slavoljub Srnić 

19.30 - Iniziata la conferenza stampa

Si parte con Srnic. Puntate alla qualificazione o più realisticamente al terzo posto per l'Europa League? "La vittoria col Liverpool ci ha dato ottimismo, cercheremo di vincere o fare un buon risultato per andare avanti in Champions".

Il Napoli è super-favorito, è un vantaggio per voi? "Sicuramente il Napoli è forte, ma abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutti e così faremo anche domani per provare ad andare avanti".

Che attacco ti aspetti dal Napoli? "Insigne sicuramente, il migliore giocatore del Napoli, l'ha dimostrato anche all'andata".

19.35 - Ora è il turno del tecnico Milojević

Fuori casa 10 gol subiti a Liverpool e Parigi, cosa serve per evitare una trasferta così? "Ribadisco quanto detto a Belgrado, Ancelotti è uno dei migliori allenatori in Europa, noi siamo una squadra outsider perché affrontiamo squadre che sono nei primi posti nei loro campionati. Noi dopo 28 anni torniamo in Champions e abbiamo giovani con poca esperienza, solo 2 ne hanno un po'. Affrontiamo tre squadre ed una di loro forse vincerà la Champions. Siamo felici di essere ancora in gioco".

Come sta Pavkov, eroe della sfida col Liverpool? "E' qui con noi, disponibile, ma voi volete sapere sempre tutto... non vi svelo tutto, almeno fino a domani".

Domani avrà un atteggiamento aggressivo per giocarsela a viso aperto o prudente per il contropiede? "Se vi dico tutto poi domani la gara non è interessante, abbiamo preparato il nostro piano, lo vedrete domani in campo".

Che Napoli si aspetta? Quali titolari? "Non può sorprenderci più di tanto, giocano insieme da tanto, sono fortissimi, compatti, se la giocheranno su tutte le competizioni per arrivare fino in fondo. Non mi aspetto tante sorprese, conosciamo anche cosa rappresenta il Napoli per la città, oltre al suo gioco".

Sull'importanza del match: "Sono tutte importante, forse domani un po' di più, avremo anche i nostri tifosi con noi, nelle prime trasferte giocavamo senza di loro che sono importante per noi. Noi vogliamo continuare a crescere, come nel passato, vogliamo tornare ai livelli di tanti anni fa. I miei giocatori se la giocheranno, speriamo di offrire un grande spettacolo".

Ha più timore di un singolo o del gioco collettivo? "Non siamo spaventati da nessuno, siamo la Stella Rossa. Per noi è un anno importante, nel '91 a Bari vincemmo la Coppa. Rispettiamo il Napoli, Ancelotti per la sua storia, impariamo da loro. Il Napoli è ottimo come gruppo, ma siamo fieri di giocare domani su questo campo e noi non abbiamo paura di nessuno e lo dimostreremo sul campo".

Infortuni quanto influiranno? "Non c'è tempo per pensare, ce ne sono altri e conterò su di loro".

Ancelotti ha detto che la Stella Rossa è stata sottovalutata. "Non commento quanto detto da Carlo, l'ha detto e forse mi piace. Noi veniamo da un paese piccolo, ma fiero, con tanti giovani. Qui sono in giro tanti soldi, è un altro livello".

19.55 - Termina la conferenza stampa