'Ndrangheta, l'ex juventino Iaquinta condannato a 2 anni di carcere, 19 al padre per associazione mafiosa

Vincenzo Iaquinta è stato condannato a due anni di reclusione
31.10.2018 14:48 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
'Ndrangheta, l'ex juventino Iaquinta condannato a 2 anni di carcere, 19 al padre per associazione mafiosa

Vincenzo Iaquinta è stato condannato a due anni di reclusione. Nell’ultima udienza di “Aemilia”, il più grande processo nel Nord Italia contro la ‘ndrangheta, l’ex attaccante di Juve e Udinese - nonché campione del mondo nel 2006 con la nazionale italiana - era stato accusato di reati relativi alle armi. Era stata la stessa accusa a chiedere ben 6 anni di fermo: nella sentenza di primo grado è però caduta l’aggravante mafiosa. Come riporta La Gazzetta dello Sport, è stato invece condannato a 19 anni di reclusione Giuseppe Iaquinta, padre dell’ex calciatore, accusato e condannato per associazione mafiosa. Entrambi erano presenti al processo, ne è prova l’immediata reazione subito dopo la sentenza: “Ridicoli, è una vergogna”, il commento degli imputati.