Genoa, Sandro: "Napoli grande squadra, dovremo giocare come contro la Juve! Siamo forti e dobbiamo dimostrarlo"

08.11.2018 17:40 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 10977 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Genoa, Sandro: "Napoli grande squadra, dovremo giocare come contro la Juve! Siamo forti e dobbiamo dimostrarlo"

A margine di un incontro con i bimbi dell’istituto comprensivo Teglia-E.Morante-Villa Sanguineti di Genova, il centrocampista del Genoa Sandro ha parlato del momento vissuto dal grifone in vista della sfida contro il Napoli. "La sconfitta contro l'Inter è stata dura, speriamo che contro il Napoli potremo fare meglio. Servirà maggiore concentrazione, bisogna fare meglio perché non stiamo offrendo un livello di gioco adeguato. Contro l'Inter eravamo stanchi, giocare tre gare in pochi giorni è dura. Tutta la squadra era stanca, ma possiamo fare meglio. C'era stanchezza, ma non è l'unico motivo della sconfitta. Non si può perdere 5-0".

Come si ferma il Napoli? "E' una grande squadra, dovremo giocare come contro la Juve. Quella bianconera è una grande squadra, bisognerà essere concentrati. Non ci sono scuse, dobbiamo giocare il nostro calcio. Possiamo fare bene, come contro la Juve. Serve personalità".

Non ci sarai contro il Napoli ma puoi tornare per la gara alla Sampdoria. "Sì, la lesione è stata smaltita. Probabilmente sarò pronto per il derby. Lo spero, perché tutti parlano del derby e mi piacerebbe giocarlo".

Questo Genoa è da Europa League? "Abbiamo una grande squadra, ma dovremo restare concentrati per 90' e pensare a fare bene. Non bisogna pensare all'avversario, che sia la Juve o il Napoli. Bisogna pensare che siamo forti e dovremo giocare con la giusta mentalità".

Come ti trovi con Juric? "Tutte le gare sono difficili, lui è bravo. Bisogna giocare sempre per vincere, a tutti noi piace la mentalità del nostro tecnico. Vogliamo fare bene".

Piatek è pronto per tornare al gol? "Sì, tutta la squadra ha la giusta mentalità per la prossima gara. Piatek sta bene, tutti noi stiamo pensando di dare il massimo per permettergli di tornare al gol. Lui è bravissimo, come persona e calciatore".