Meno 4 a #NapoliNizza – Koulibaly, un pizzico di concentrazione per sfiorare la perfezione

A quattro giorni da Napoli-Nizza, match che, di fatto,deciderà la stagione del club azzurro, analizziamo il momento dei possibili titolari in campo contro i francesi
 di Mirko Calemme Twitter:   articolo letto 13684 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Meno 4 a #NapoliNizza – Koulibaly, un pizzico di concentrazione per sfiorare la perfezione

A quattro giorni da Napoli-Nizza, match che, di fatto,deciderà la stagione del club azzurro, analizziamo il momento dei possibili titolari in campo contro i francesi.

Kalidou Koulibaly

Il pezzo pregiato della difesa azzurra si appresta a vivere la stagione della sua definitiva consacrazione. Anche quest’anno, le sirene della Premier si sono fatte sentire per lui, che come tutti i pilastri dell’undici di Sarri ha deciso di restare fedele alla maglia partenopea con la speranza di vivere una stagione indimenticabile. In questo precampionato, Kalidou ha mostrato i suoi soliti enormi pregi, e qualche difetto: la sua forza fisica gli consente di prevalere su qualsiasi avversario, la sua velocità è devastante in anticipo, ma qualche errore di troppo in fase d’impostazione spesso vanifica quanto di buono riesce a costruire. Gli serve solo un pizzico di concentrazione in più per sfiorare la perfezione. Quella che, in queste settimane, ha quasi raggiunto nella sfida contro il Bayern: 114 palloni giocati, 93 passaggi riusciti, 17 palle recuperate e un gol. Ripetiamo col Nizza?