UFFICIALE - Insulti all’antidoping, solo una nota di biasimo per Gasperini

Il tecnico dell’Atalanta era stato deferito il 13 aprile scorso per avere insultato un ispettore durante un controllo a sorpresa
28.09.2021 15:20 di Francesco Carbone   vedi letture
UFFICIALE - Insulti all’antidoping, solo una nota di biasimo per Gasperini
TuttoNapoli.net
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Solo una nota di biasimo per Gian Piero Gasperini dopo il caso antidoping. Il tecnico dell’Atalanta era stato deferito il 13 aprile scorso per avere insultato un ispettore durante un controllo a sorpresa (a Zingonia, il 7 febbraio, ndr) e inveito contro l’intero sistema antidoping. L'accusa nei suoi confronti chiese anche venti giorni di squalifica (sia nelle partite che negli allenamenti) ma lo scorso 10 maggio il Tribunale antidoping decise di rimandare indietro gli atti relativi al procedimento, chiedendo alla Procura nazionale antidoping di riformulare il capo di imputazione. Fu infatti rilevato un difetto procedurale nella richiesta di processo sportivo: il mancato avviso di conclusione delle indagini aveva impedito a Gasperini di produrre memorie difensive.

Oggi l'esito dell'udienza di ieri, con la seguente nota di biasimo: "Il Tribunale Nazionale Antidoping, nel procedimento disciplinare a carico del sig. Gian Piero Gasperini (tesserato FIGC), visti gli artt. 3.3, 13.3 del CSA 2021 afferma la responsabilità dello stesso in ordine all’addebito ascrittogli e dispone nei confronti del predetto la sanzione della nota di biasimo. Condanna il Sig. Gian Piero Gasperini al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in euro 378,00".