RILEGGI LIVE - Allan in conferenza col nuovo sponsor: "Analizzati gli errori, basta sbagliare. A vita in azzurro? Qui sono felice, Napoli per me è punto di arrivo"

Sono cinquecentomila le persone che già hanno scaricato le nostre applicazioni
13.09.2018 15:24 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 42558 volte
RILEGGI LIVE  - Allan in conferenza col nuovo sponsor: "Analizzati gli errori, basta sbagliare. A vita in azzurro? Qui sono felice, Napoli per me è punto di arrivo"

A Castel Volturno è prevista la conferenza stampa del nuovo sponsor Hankook Pneumatici. All'evento prende parte il centrocampista azzurro Allan che risponderà alle domande della stampa, così come il dirigente Alessandro Formisano ed il dg dell'azienda coreana.

Inizia la conferenza, parola ad Alessandro Formisano: "Questo accordo è in coerenza con le strategie marketing di questa società, improntata sulla ricerca dell'eccellenza e della qualità. Ci sono molti punti in comune tra Hankook ed la SSC Napoli".

Parola a Carlo Citarella, ammistratore delegato di Hankook: "Non è stato difficile trovare un accordo perchè abbiamo condiviso diversi valori. Napoli è una piazza molto passionale, ci tenevamo a chiudere questo accordo".

Inizia a parlare Allan: "In queste tre giornate ci sono state tante emozioni. Nell'ultima abbiamo sbagliato approccio, è mancata cattiveria. Queste due settimane sono servite per parlare e per non commettere più certi errori. Sabato vogliamo fare una grande partita, non ci saranno più margini d'errore. Dobbiamo farci trovare pronti."

Domanda per Formisano: "Quanto è cresciuto il Napoli sul piano commerciale? Non amiamo entrare nel dettaglio dei numeri, ma ci piace ricordare che in ogni attività poniamo un approccio di tipo qualitativo. Vengo dal mondo dei beni di lusso e questo tipo di approccio cerco di portarlo nel mio lavoro per il Napoli ormai da tredici anni".

Domanda per Allan: "Perchè non vado in Nazionale? È difficile da rispondere, anche io mi chiedo cosa mi manchi per far parte del gruppo della Nazionale brasiliana. Cercherò di fare ancora di più di quello che sto facendo per essere magari chiamato nella prossima chiamata. 

Allan ed il ritrovare la Fiorentina: "Negli ultimi tre anni penso che ogni anno abbiamo migliorato qualcosa, lo scorso anno abbiamo sbagliato pochissimo. Questo poco che abbiamo sbagliato ci è costata l'intera stagione, sono errori che non dobbiamo più commettere, ogni partita è come una finale in questo campionato. Contro Milan o contro la Samp ci sono sempre tre punti in palio. Dobbiamo pensare di poter vincere sempre".

Ancora Allan sulla sconfitta del Franchi fatale lo scorso anno: "C'è chiaramente voglia di rivincità. Quella gara è difficile da dimenticare, venivamo dalla vittoria sul campo della Juve, era una gara che poteva valere lo scudetto ma alla fine non è andata bene. Simeone? Cerchiamo di seguire tutta la Fiorentina e prendere tre punti importanti".

Formisano e la possibilità dopo questo accordo di espandersi nel mercato orientale: "Questo accordo sottolinea la nostra capacità di fare bene. Possibile che questo accordo apra anche ad altri investitori orientali, che vorranno seguire la scelta fatta da Hankook".

Citarella risponde alla possibilità di inserire il marchio Hankook sulla maglia di gioco: "Partiamo così, ma non escludiamo che in futuro si possa arrivare a questa cosa".

Allan risponde sulla possibilità di un San Paolo mezzo vuoto con la Fiorentina: "I tifosi sono sempre stato il nostro uomo in più, basti pensare alla gara con il Milan. Il San Paolo in quell'occasione ci ha aiutato molto. Di queste cose, però, non parliamo molto nello spogliatoio perchè riguardano la società. Sono cose difficili da commentare, noi pensiamo al campo e speriamo che i tifosi possano sempre darci una mano".

Anche Formisano risponde sulla possibilità di un San Paolo mezzo vuoto con la Fiorentina: "Negli ultimi sei/sette anni il San Paolo è lo stadio che si riempie di più rispetto alla propria capienza. Nelle ultime settimane questo confronto con la pubblica amministrazione non ha aiutato, ma le somme si tirano quando vengono fuori anche i dati di audience televisivo. Quei numeri ci portano ad essere sempre al secondo posto in tema di visibilità tra i club italiani".

Allan ed il rapporto con il nuovo tecnico: "Ancelotti ha vinto dovunque, è una persona stupenda. Ci sta dando una grossa mano, cercando di imparare quello che vuole lui il più in fretta possibile. Non è facile cambiare allenatore, dopo tre anni con un vecchio mister".

Allan e le sei reti subite in tre gare: "È un dato che non ci piace tanto, come dicevo queste settimane ci sono servite per parlare di queste cose. Speriamo che da sabato saremo una squadra più compatta, difendendo meglio di quanto fatto prima".

Citarella e la scelta Napoli: "Riteniamo che la passione dei tifosi e della piazza del Napoli possa portare un ritorno commerciale più veloce"

Allan e la variante a centrocampo: meglio a due o a tre? "Non ho notato grandi differenze, penso che ci sono sempre i nostri attaccanti che ci danno una mano. Chiaro è che quando siamo in due bisogna stare più attenti. Un calciatore deve essere sempre pronto, stiamo lavorando per giocare sia a tre che a due".

Allan e la possibilità di giocare da regista: "Io voglio essere in campo, se serve giocare lì ci sono anche se in quel ruolo siamo già coperti con due grandi giocatori".

Allan e la possibilità di giocare a vita nel Napoli: "È una domanda difficile, perchè cerco di pensare anno per anno. Sono però tre anni che sono qui, la mia famiglia sta bene e sono molto felice qui. Non penso di andarmene, ho rinnovato da poco e spero di fare tanti altri anni qui perchè sono davvero felice, così come la mia famiglia".

Allan e la promessa ai tifosi: "Penso di stare qua il più a lungo possibile, anche la società è felice di quello che faccio in campo. Penso di finire qua il mio contratto e magari allungarlo ancora di più per crescere ancora in questo club. Spero di vincere dei trofei per entrare nella storia di questa società. Questa squadra è un punto di arrivo, non è un trampolino per altre piazze. Molti giocatori sognano di giocare qui, non è facile arrivarci e il club continu a crescere anno dopo anno. Sono arrivato al punto più alto della mia carriera e spero di arrivare ancora più in alto".