Tottenham unica eccezione al folle mercato inglese: 0 acquisti e 0 cessioni

Nel mercato più ricco al mondo, dove ci si può permettere di spendere 80 milioni per un portiere che non ha giocato nemmeno un minuto in una coppa europea, fa rumore la politica del Tottenham:
09.08.2018 22:51 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 32997 volte
© foto di Federico De Luca
Tottenham unica eccezione al folle mercato inglese: 0 acquisti e 0 cessioni

Nel mercato più ricco al mondo, dove ci si può permettere di spendere 80 milioni per un portiere che non ha giocato nemmeno un minuto in una coppa europea, fa rumore la politica del Tottenham: zero acquisti, se non consideriamo i rientri dai prestiti, zero cessioni. Questa volta gli Spurs sono andati a fondo nei loro intenti, a differenza di un anno fa quando, dopo una sessione di quasi totale immobilismo, i londinesi si abbuffarono negli ultimi giorni di mercato con gli arrivi di Aurier, Llorente e Davinson Sanchez. Anche Lucas Moura, arrivato nella finestra di mercato, dovette aspettare l'ultimo giorno disponibile. Stavolta niente, si va avanti con una squadra che rimane invariata e sulla carta è inferiore solamente al Manchester City. Poteva arrivare lo sfizio Grealish, dall'Aston Villa. Erano stati offerti 25 milioni, rifiutati dalla nuova proprietà. Poco male, l'importante era trattenere i fuoriclasse come Harry Kane e Christian Eriksen. Sul primo sembrava certo il trasferimento al Real Madrid, soprattutto dopo il flop a livello realizzativo di Benzema. E anche il danese, visti i mal di pancia di Luka Modric, poteva essere il profilo top per i campioni d'Europa. Inizieranno il campionato col Tottenham e quasi certamente anche il 2 settembre li vedremo con gli Spurs. Cercando di vincere un titolo che manca dal 1961.