Il piano del Napoli per il laterale. Tra il rendimento di Mario Rui e le considerazioni per il prossimo anno

 di Redazione Tutto Napoli.net  Twitter:   articolo letto 14136 volte
Fonte: Dario De Martino - @Dadema
© foto di Federico De Luca
Il piano del Napoli per il laterale. Tra il rendimento di Mario Rui e le considerazioni per il prossimo anno

Dipende molto da Mario Rui, ma anche le considerazioni per giugno faranno la differenza. Non solo l'emergenza della sostituzione di Ghoulam, insomma, conterà sulle scelte della società per l'esterno. Anzi, si guarda al prossimo anno, quando Christian Maggio potrebbe non essere più in rosa per avanzati limiti d'età e potrebbe servire un esterno destro. Ma dipenderà da Mario Rui: se offrirà garanzie, potrà essere lui il titolare fino al recupero di Ghoulam, altrimenti servirà un calciatore pronto subito e soprattutto servirà un esterno sinistro, oltre che quello destro, anche per il prossimo anno se il portoghese ex Roma dovesse rivelarsi calciatore non adeguato al Napoli. Insomma, dipende quasi tutto da lui. 

Sono tre i nomi possibili, le strade concretamente percorribili dal Napoli. La strada preferita è quella del vecchio pallino Sime Vrsaljko. L'Atletico Madrid ha risposto picche al primo tentativo, ma il Napoli può tornare alla carica, tant'è che ha già parlato più volte con il suo procuratore Giuseppe Riso. L'ex Sassuolo potrebbe aver voglia, questa volta, di dire sì al Napoli. In Spagna sta trovando poco spazio e Napoli potrebbe essere la piazza giusta per dimostrare d'essere un grande giocatore. Per gli azzurri sarebbe la soluzione che copre tutte le esigenze: sarebbe pronto subito per giocare sulla sinistra al posto di Ghoulam, che Mario Rui si dimostri affidabile o meno, e per l'anno prossimo potrebbe essere un jolly in grado di alternarsi sia con l'algerino che con Hysaj. 

L'altra strada è più complessa, servono soldi e tanti: 40 milioni, quanto la clasuola rescissoria di Grimaldo. Difficile che il Napoli ci punti, a meno che Mario Rui non si riveli fino a gennaio pedina inadeguata a quanto chiede il Napoli. A quel punto servirebbe un esterno mancino anche per l'anno prossimo da affiancare a Ghoulam e il Napoli potrebbe concretamente andare a bussare alla porta del Benfica. 

L'ultima ipotesi è quella relativa a Adam Masina, 22enne del Bologna. In casa Napoli è visto come un prospetto da seguire, un potenziale giocatore che può diventare pronto per gli azzurri tra una-due stagioni. Se Mario Rui dovesse dimostrarsi difensore affidabile, il Napoli potrebbe pensare di anticipare l'investimento e prenderlo a gennaio per avere un calciatore giovane e pronto dietro il portoghese in attesa del rientro di Ghoulam. A giugno, però, ci sarebbe folla sull'out sinistro, con tre giocatori su quella fascia. Per non trovarsi in questi problemi il nome migliore sarebbe quello di Vrsaljko, duttile e pronto. Il Napoli è a lavoro.