Super Ounas e gli ottavi sono cosa reale. Bene le seconde linee che trovano minuti e giocate

21.02.2019 21:13 di Francesco Molaro Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Super Ounas e gli ottavi sono cosa reale. Bene le seconde linee che trovano minuti e giocate

Un gol per tempo e il Napoli saluta i sedicesimi e approda agli ottavi di finale di Europa League. Vince con le seconde linee Ancelotti, vince con tanto di turn-over mettendo in campo giocatori che avevano avuto poco minutaggio. Azzurri con il centrocampo più nuovo che ci sia e forse anche poco collaudato. Lo Zurigo  ci mette impeto, ci mette ardore, ci mette foga ma non basta per dare fastidio al Napoli che strigliato da Koulibaly in difesa non subisce più di tanto. In avanti si prova in più occasioni la giocata ma Verdi, Insigne Mertens e Ounas non trovano il gol. Ci pensa l’algerino con una serpentina singola ad imbeccare Verdi che non sbaglia. Un gol che da linfa al Napoli e vigore ai pochi spettatori presenti allo stadio che spingono gli azzurri a continuare ad attaccare. La ripresa resta viva ma non bellissima il Napoli gioca lo Zurigo ci prova. Il raddoppio è una giocata veloce e facile con Mertens che serve Ounas che non sbaglia. Il doppio vantaggio è meritato e chiude definitivamente il match. Nella ripresa al Napoli manca anche un rigore netto, troppo scarsi questi arbitri dell’Europa League speriamo che dagli ottavi le cose cambino. Ora aspettiamo il sorteggio e speriamo che la Dea Bendata ci guardi ancora….